Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

Andare via dall'Italia

Andare via dall'Italia in cui chi fa cronaca è un mistificatore.
Andare via dall'Italia in cui chi protesta dice solo le vecchie storielle
Andare via dall'Italia in cui le mafie, si sa, non esistono.
Andare via dall'Italia in cui i proventi non vengono dal riciclaggio dei rifiuti, ma i rifiuti vengono dal riciclaggio dei proventi.
Andare via dall'Italia in cui il caso di cronaca di turno diviene la scusa per coprire i veri problemi.
Andare via dall'Italia in cui il giudizio di un tribunale che condanna un mafioso "ripete le solite storielle ritrite: si chiamano prove.
Andare via dall'Italia in cui l'mosessualità è moralmente inaccettabile.
Andare via dall'Italia in cui, si sa, la cultura non fa mangiare.
Andare via dall'Italia in cui se decido di non pagare le tasse, faccio bene, se le pago sono un pirla.
Andare via dall'Italia in cui, se non sei d'accordo con lo psiconano, minimo minimo sei un pericoloso giornalista comunista che …

L'elenco di Maroni

L'elenco di Maroni: "Visto che stasera il ministro Maroni sarà da Fazio e Saviano per difendere la Lega, gli consiglio di leggere l'elenco che ho preparato apposta per lui. Chissà, magari già che c'è riesce a spiegarci in che modo dobbiamo interpretare le perle che ci sono scritte dentro.

Gli immigrati bisognerebbe vestirli da leprotti per fare pim pim pim col fucile. (Giancarlo Gentilini, vice sindaco di Treviso)
Meglio noi del centrodestra che andiamo con le donne, che quelli del centrosinistra che vanno con i culattoni. (Umberto Bossi, ministro delle Riforme per il Federalismo)
Quegli islamici di merda e le loro palandrane del cazzo! Li prenderemo per le barbe e li rispediremo a casa a calci nel culo! (Mario Borghezio, europarlamentare)
Per i negri bisognerebbe usare pallottole di gomma e prendergli le impronte dei piedi per risalire ai tracciati particolari delle tribù. (Erminio Boso, europarlamentare)
La civiltà gay ha trasformato la Padania in un ricettacolo di culat…

Dell'Utri era il mediatore...

Dell'Utri era il mediatore...: " Nella foto, l'espressione di Dell'Utri, mentre Mangano entra volando dalla finestra...
Ormai è notizia.

Cito dal sito dell'Ansa:

'Il senatore Marcello Dell'Utri avrebbe svolto una attivita' di ''mediazione'' e si sarebbe posto quindi come ''specifico canale di collegamento'' tra Cosa nostra e Silvio Berlusconi.'

E poi prosegue:

'Il mafioso Vittorio Mangano fu assunto, su intervento di Marcello Dell'Utri, come ''stalliere'' nella villa di Arcore non tanto per accudire i cavalli ma per garantire l'incolumita' di Silvio Berlusconi.'

Adesso aspettiamo di vedere cosa si inventeranno come scusa per difendersi.

Le possibilità sono varie:

1)C'è stato uno scambio di persona! Io non sono Dell'Utri! Mi chiamo Dell'Uteri! Io e il mio caro amico Berlustoni siamo estranei ai fatti!

2) Sono stato solo un mediatore! Cioè, mica sono mafioso io! Io facevo incont…

Trinacria

E mi sovvien l'eterno
Nella colonna
stramazzata tra li campi
Nella cenere dispersa tra le cave,
E nel mare, taci, l'odi
Dedalo, solo osserva,
Non giudica, respira
Nelle sponde allo scirocco.
Nel biondo del grano e dei muri
Scogli si scagliano, stagliano
Sentenze risolute su ominicchi
Queruli.
Dove tutto cambia
Per rimaner se stesso,
Un provvisorio che si invera
definitivo.
A gareggiare in eternità con i templi.
Terra da lasciare per un fine
Terra da lasciare per la fine.

Rai, conferma per Fini e Bersani "Domani saranno a 'Vieni via con me'"

Leggendo Eco

Mentre io leggo una sua vecchia opera, oggi Umberto Eco presentava in TV la sua nuova creatura, Il cimitero di Praga. In attesa di leggerlo, sembra che alcuni temi cari all'autore siano presenti anche questa volta. Non mi resta che attendere di poterlo leggere...